E’ necessario fissare degli standard per la certificazione dei SEO?

La questione non la pone qualche webmaster o SEO italiano dalle velleità corporativistiche (sappiamo che ci sono) ma un articolo pubblicato in Search Engine Watch: ovviamente esistono buone ragioni sia per pretendere degli standards, sia per considerarli inutili.

Personalmente ritengo che l’aver frequentato dei corsi che rispettino certi standard possano rappresentare una garanzia delle competenze base di un “wanna be SEO”, ma sicuramente preferirei di gran lunga lavorare con una persona che ha dimostrato la propria esperienza sul campo.

L’esperienza e i risultati concreti sono appunto la vera certificazione in un mestiere “artigianale” come quello di cui stiamo parlando e, non dimentichiamolo, nato spontaneamente dal basso, quando i motori di ricerca erano la cenerentola del Web Marketing e i guru markettari giocavano ancora con i banner.

Ben vengano quindi le certificazioni e gli standard purchè non si vogliano porre come l’apice del “cursus studiorum” ma soltanto come un nucleo di competenze da cui partire.

Poi come sempre ci sono i corporativisti (leggere i commenti per capire), che auspicano la creazione di albi e quant’altro, a costoro vorrei ricordare che ogni anno l’Italia paga sanzioni alla Comunità Europea per l’ostinata presenza di albi che dovrebbero già essere stati eliminati da tempo: quello dei giornalisti, degli avvocati, dei notai etc.etc.

7 comments so far

  1. Nereo on

    Mi raccomando: i corporativisti sono rintracciabili solo in alcuni commenti (bisogna scrollare un po’) :-)

    Come autore del post ho stimolato la discussione che poi ha preso, come è giusto che sia, diverse direzioni.

    Da parte mia sono d’accordo con le tue considerazioni e abitualmente rifuggo forme artificiose di definizione delle tariffe (perché è lì che si vuole andare a parare).

    Ciao!

  2. Lex on

    Ciao Nereo e grazie per la precisazione.

    Ovviamente mi riferivo ai commenti e non al senso del post, mi scuso se la cosa può aver ingenerato confusione.

  3. emanuele tolomei on

    Forse non hai capito il senso del discorso.. Io sono uno di quelli che si è fatto da solo e oggi posiziona siti si chiavi che restituiscono decine di milioni di risultati e non devo dimostrare nulla a nessuno se non ai miai clienti.

    Mi trovi perfettamente d’accordo sul fatto del corporativismo e su tutte le aliquote che siamo costretti a pagare all’UE.

    Il mio collaborativismo era mirato a creare almeno una soglia minima, in quanto essendo uno di quelli che a prescindere per chi lavora, pago le tasse perchè sono un ibero profesisonista, se mi permetti mi rompo esageratamente i coglioni quando vedo un neo laureato del c…o che si fa il “Fanzino Apocrifo” e sventolando una fotocamera digitale su un avatar di un Forum, si offre per lo stesso lavoro che sto trattando io a tariffe che sono del 90% inferiori alle mie.

    Tutto qua.

    Evidentemente a voi non è mai capitato di passarvela un attimo male e dover andare a cercare di arrotondare in qualche Topic di Forum vari.

    A me si, e la cosa non mi è ancora andata giù, neanche adesso, che dopo anni di risultati comprovati posso permettermi di chiedere qualunque cifra.

    Saluti :)

  4. Lex Luthor on

    Emanuele, tutti ce la siamo passata male prima o dopo e i migliori SEO che conosco sono quelli che hanno saputo mantenere l’umiltà anche da quando finalmente “possono permettersi di chiedere qualunque cifra”.

    A nessuno di loro, dico nessuno, è venuto in mente di difendere la propria “comprovata” professionalità con barriere artificiose: se sei così bravo come ti autodefinisci non dovresti avere paura della concorrenza di ragazzini e neolaureati.

  5. fradefra on

    Devo dire che sono sempre stato contro gli albi, di qualunque genere, e soprattutto nel Web Marketing sarei contro.

    A volte però penso allo svantaggio della cosa e capisco Emanuele, anche se non lo condivido. Effettivamente a volte si perde la pazienza nel vedere risposte di persone che solo sei mesi fa chiedevano “come posso posizionare il mio sito” ed oggi sono moderatori ed esperti, hanno blog e diffondono cultura.

    Mi viene un po’ da ridere pensando a persone che hanno alle spalle 500 posizionamento (sì, ho scritto 500) e si ritengono ancora junior e studiano e sanno di avere più cose da imparare che da insegnare, quando altri solo per aver posizionato 10 siti sono esperti.

    Una via di mezzo forse ci vorrebbe. Boh!

    Per quanto mi riguarda, una soluzione l’ho trovata, forse sbagliata, forse antipatica, forse da persona con la puzza sotto al naso, non so, però mi consente di vivere meglio.
    Non mi metto in concorrenza con nessuno. Spiego, faccio il preventivo, chiarisco subito quanto costo e poi non sto neppure a telefonare per chiedere se l’azienda ordina o no. Di aziende ce ne sono due milioni, in Italia. Non val la pena di perder tempo con chi è indeciso, preferisce pagare 300 euro per avere un sito e 500 per averlo posizionato.

    Poi ognuno faccia come creda :)

  6. Lex Luthor on

    “Per quanto mi riguarda, una soluzione l’ho trovata, forse sbagliata, forse antipatica, forse da persona con la puzza sotto al naso, non so, però mi consente di vivere meglio.”

    Se ti consente di vivere meglio è quella giusta :)

  7. Seolo on

    Senza dubbio sono uno di quelli che fino a sei mesi fa chiedeva come posizionare un sito sulle serp. E ovviamente non sapevo neanche cosa fossero le serp.
    Ma, studiando, leggendo, testando e provando giorno e notte sto imparando.
    Mi sono proposto come Seo per un il sito di un amico, senza un corrispettivo economico.
    Il sito ha avuto ottimi risultati e da li mi è stato chiesto di provare con un suo amico, responsabile di un editoriale cartaceo approdato su internet.
    Ora collaboro come freelance per questo nuovo portale, i risultati stanno arrivando e mi faccio pagare, a mio modesto parere, sufficientemente. (con ritenuta d’acconto quindi pago le tasse anche io!)

    Perchè sembra quasi che leggendo certi post o commenti, sembra che chi si trovi alle prime armi non debba neanche accostarsi a questa professione, che debba ritirarsi se a proporsi a un’aziena è chi magari a fatto 500 posizionati.

    In questa professione, ripeto, i risultati sono visibili, chi fa meglio va avanti gli altri no.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: