Microsoft: yes, we can!

Noncuranti dello schiaffone ricevuto dal board di Yahoo, che ha sostianzialmente giudicato l’ultima offerta ricevuta una proposta da pezzenti, e proni anche di fronte al colossale accordo in via di definizione tra la stessa Yahoo e i cugini di Google, la cricca di Microsoft ha deciso di farsi le cose in casa: è infatti previsto un rilancio di LiveSearch, che finora è sempre stata un po’ dead, a partire da un “search technology center” che sarà piazzato da qualche parte in Europa.

Dopo la recente acquisizione di Fast Search, l’azienda di Redmond ha pianificato di ampliare la distribuzione dei propri centri di ricerca anche al Vecchio Continente, dopo aver inaugurato una sede in Cina nel 2005.

Se questo sia il primo passo verso una lunga e faticosa rimonta, non è dato di sapere: il mercato del search resta per ora saldamente in mano di Page e Brin, ma non sono pochi quelli che si augurano un futuro meno condizionato da monopolisti (anche se parlare di Microsoft come anti-monopolista fa un po’ strano…).

O potrebbe essere che in Microsoft, dopo le ultime batoste, non possano che fare di necessità virtù?

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: