Archive for the ‘webmaster’ Tag

Tenersi lontani dall’Infinity Space

In questi giorni di lavoro intenso ho dovuto mio malgrado trascurare il blog ma ho continuato a documentarmi intensamente: purtroppo infatti, in epoca di penalizzazioni facili, nessun SEO che si rispetti può permettersi di non restare al passo con le 1001 novità partorite da Google.

Una delle notizie più interessanti delle ultime settimane riguarda l’introduzione nel Google Webmaster Tools di un nuovo tipo di notifca, relativo alla presenza eccessiva di link inutili in una pagina WEB.

Per link inutili intendiamo link a pagine dall’url sempre diverso che portano a contenuti scarsi o sempre uguali, in questi casi lo spider si trova in una situazione di “super-lavoro” senza che a questo corrisponda l’effettiva raccolta di contenuti.

Questa eventualità, apparentemente poco comune, può verificarsi più spesso di quanto si possa pensare: ad esempio quando un calendario online presenta il classico link “mese successivo”.

In questi casi la “difesa” più comunque da parte dello spider è quella di ignorare gran parte del sito, scansionandolo con minore frequenza e scendendo meno in profondità.

Personalmente evito questi problemi effettuando il classico “navigation shaping” attraverso l’uso di nofollow o di javascript per questo tipo di link, ma di sicuro il fatto che questo problema ora venga segnalato da Google stesso è un grosso favore a SEO e Webmaster (esperti e meno esperti).

Per una descrizione più accurata del problema e delle sue implicazioni invito a leggere questi due articoli

http://googlewebmastercentral.blogspot.com/2008/08/to-infinity-and-beyond-no.html

http://www.google.com/support/webmasters/bin/answer.py?answer=76401

Annunci

Seconda Google Live Webmaster Chat, resoconto (1/2)

La settimana scorsa ho partecipato alla chat indetta da Google per fare il punto della situazione assieme agli addetti ai lavori, webmaster e SEO di tutto il globo. Domande e risposte si sono susseguite a ritmo serrato, alcuni temi triti e ritriti, altre piccole grandi novità.

Prime due considerazioni, esterne ai contenuti dell’evento:

    1. Ampia partecipazione di SEO dall’Est del mondo, in particolare India, segno che il terziario avanzato non è più terreno di esclusiva occidentale;
    2. Solita, palpabile, a tratti irritante “diplomazia” di Matt Cutts e soci nell’affrontare certi argomenti notoriamente spinosi.

      Venendo alla sostanza della chat, riporto alcuni interventi interessanti, traducendo velocemente la trascrizione che potete leggere in forma integrale su SeoRoundTable:

      D: Conteggiate i link provenienti da documenti indicizzati su Google Academic o Google Books?
      R: Non credo che al momento teniamo conto dei backlink dalle pubblicazioni su Google Scholar a meno che non siano già state trovate e indicizzate come pagine web normali

      D: C’è un limite al numero di redirect 301 utilizzabili per indirizzare le pagine di un sito alle corrispondenti di un altro?
      R: No, non c’è un limite al numero di 301, quindi puoi indirizzare 100K pagine verso altre 100K. Tuttavia, se incontriamo un catena di redirect molto lunga, potremmo decidere di smettere di seguirla.

      D: In un sito costruito con i CSS, il crawler considera il loro contenuto o li scarta a favore dell’HTML?
      R: Tipicamente non ci dedichiamo al contenuto dei CSS, ma in un numero limitato di circostanze potremmo farlo (ad esempio per cercare testo nascosto)

      D: Quanto influiscono le citazioni nella rilevazione di contenuto duplicato?
      R: Farei attenzione a non citare un intero articolo senza aggiungere del contenuto originale (questo è essenzialmente scraping), ma le citazioni usuali vanno bene e non arrecano alcun danno.

      D: Ogni quanto viene aggiornato il PR di un sito?
      R: Tipicamente ogni 3-4 mesi.

      D: Impostando il tag noindex ed effettuando un redirect 301 verso un altro dominio, quest’ultimo continua a non essere indicizzato?
      R: No, quindi un webmaster non può fare escludere il tuo sito dall’indice con questo metodo.

      To be continued…